Malvasia delle Lipari Passito Caravaglio:
Tre Bicchieri 2019!

Tempo di anticipazioni, tempo di conferme: è con estremo piacere che la Foresti vi annuncia che la Malvasia delle Lipari Passito Caravaglio ha ottenuto i Tre Bicchieri 2019. Sono appunto comparse ieri le prime indiscrezioni dei vini premiati dalla Guida Vini d’Italia 2019 del Gambero Rosso, la stessa che quest’anno ha deciso di aprire le proprie premiazioni dal sud Italia, per la precisione dalla Sicilia.

Tre Bicchieri Malvasia Lipari Caravaglio

Malvasia delle Lipari Passito Caravaglio: caratteristiche e note gustative di questo vino

Siamo a Salina, un paesaggio vulcanico, circondato dai boschi, una natura selvaggia ma paradossalmente tanto elegante, la principessa incontrastata di questa terra è lei: la Malvasia delle Lipari Passito dell’azienda Caravaglio. Ma cosa ha convinto i severi assaggiatori della Guida Vini d’Italia del Gambero Rosso per riconfermare a pieni titoli i Tre Bicchieri a questo vino?
Trattasi di uno scrigno prezioso, morbido e suadente, un esempio concreto che testimonia l’amore che Antonino Caravaglio nutre per la sua terra.
Questo vino passito si presenta ambrato con riflessi dorati, luminoso e cristallino.
Al naso ha profumi chiari e definiti di albicocca secca, datteri, fiori gialli di ginestra, fichi secchi, con lievi note vanigliate e leggeri sbuffi minerali e salini.
Al palato esprime una grande energia sapida e un’elegante freschezza, rara per un vino dolce che invece non risulta essere stucchevole e che anzi dà slancio alla beva.

Cenni storici della Malvasia delle Lipari Passito

La Malvasia delle Lipari Passito è storia delle isole Eolie. Fu sin da subito impiegato come vino regale, non solo nei palazzi di corte del Regno di Sicilia ma in tutta Europa fino a inizio Novecento. Fillossera, emigrazione e guerre furono le cause della quasi scomparsa di questo vino. DOC dal 1973, prevede oggi anche un piccolo utilizzo di un’altra uva autoctona della tradizione, il Corinto (nel caso della Malvasia delle Lipari Passito di Caravaglio le percentuali sono 95% Malvasia di Lipari e 5% Corinto Nero).